Marc Chagall - Esodo

Mi sono iscritto alla “Bibbia senza sosta”. Secondo le possibilità che attualmente ci sono, ho “prenotato” uno spazio nella notte fra domenica 12 e lunedì 13 ottobre, più o meno fra l’una e un quarto e le due e tre quarti.
L’ho scelto perché il brano di quel momento (Esodo, 12,1 – 25,9) mi sembra bellissimo ed importantissimo: va dalla “Pasqua” degli Ebrei, l’istituzione della Pasqua prima della partenza del popolo dall’Egitto, fino alla conclusione dell’Alleanza. Ed è proprio il brano che sto registrando per le mie letture qui sul blog.
Mio “testimone” sarà mia moglie Daniela, che probabilmente si alternerà un po’ con me.
Mi avvicino con emozione e dedizione a questo grande momento di lettura-ascolto. E mi fa piacere comunicarlo agli amici.